Facebook: in futuro contenuti video originali in stile Netflix e Amazon

Facebook logoE’ chiaro da diversi anni a questa parte che il futuro di Facebook continuerà a ruotare sempre più intorno ai video, un mercato in cui il colosso guidato da Mark Zuckerberg continua a credere e sul quale negli ultimi anni ha investito importanti risorse che hanno ampliato la piattaforma video del social network, permettendo agli utenti di condividere filmati e girare video dirette istantaneamente, generando miliardi di visualizzazioni e milioni di nuovi contenuti condivisi quotidianamente, confermando più volte l’ipotesi che in futuro in video saranno lo strumento più utilizzato per comunicare.

In un settore in continua espansione, Facebook non sembra voler restare indietro rispetto alla concorrenza, e se giganti del calibro di Google e di recente anche Apple hanno deciso di investire nella produzione di contenuti di intrattenimento originali per spingere determinati servizi, per contrastare l’enorme popolarità di colossi come Netflix e Amazon, adesso anche Facebook sembra essere interessata a seguire la stessa strada, e per farlo starebbe pianificando la produzione e il lancio di show tv originali da lanciare sul web, completamente gratuiti per gli utenti e in grado di finanziarsi attraverso la pubblicità sul web.

Facebook logoE’ chiaro da diversi anni a questa parte che il futuro di Facebook continuerà a ruotare sempre più intorno ai video, un mercato in cui il colosso guidato da Mark Zuckerberg continua a credere e sul quale negli ultimi anni ha investito importanti risorse che hanno ampliato la piattaforma video del social network, permettendo agli utenti di condividere filmati e girare video dirette istantaneamente, generando miliardi di visualizzazioni e milioni di nuovi contenuti condivisi quotidianamente, confermando più volte l’ipotesi che in futuro in video saranno lo strumento più utilizzato per comunicare.

In un settore in continua espansione, Facebook non sembra voler restare indietro rispetto alla concorrenza, e se giganti del calibro di Google e di recente anche Apple hanno deciso di investire nella produzione di contenuti di intrattenimento originali per spingere determinati servizi, per contrastare l’enorme popolarità di colossi come Netflix e Amazon, adesso anche Facebook sembra essere interessata a seguire la stessa strada, e per farlo starebbe pianificando la produzione e il lancio di show tv originali da lanciare sul web, completamente gratuiti per gli utenti e in grado di finanziarsi attraverso la pubblicità sul web.

Facebook logo parete

Facebook, è importante ricordarlo, è reduce da un’altra trimestrale impressionante che durante i primi tre mesi del 2017 l’ha vista raggiungere un fatturato da oltre 8 miliardi di dollari con 3.6 miliardi di profitti e una base di utenti che ha raggiunto 1.93 miliardi di persone con 1.28 miliardi che accede quotidianamente al social network. Con questi risultati è innegabile che l’obiettivo di Facebook sia quello di continuare a raggiungere numeri sempre più interessanti, investendo in nuovi settori per raggiungere una quota sempre più ampia di persone.

E’ da Business Insider che arrivano nuove indiscrezioni sui progetti futuri del social network, a quanto pare legati proprio ai video. L’intento di Facebook sarebbe quello di lanciare show originali sul web, suddivisi inizialmente in due principali categorie. La prima comprenderebbe la produzione di show di lunga durata e con budget imponenti, in perfetto stile serie tv. La seconda categoria sarebbe composta, invece, da contenuti video originali di breve durata in maniera simile a quanto già avviene su YouTube, ad esempio con sketch divertenti, aggiornati quotidianamente.

Per rendere possibile tutto ciò, secondo Business Insider, Facebook avrebbe già contattato importanti produttori e figure di rilievo del mondo di Hollywood per essere sicura di riuscire in questa ambiziosa operazione. Riguardo alla trasmissione, questi contenuti originali verrebbero trasmessi in streaming, ma per gli utenti non ci sarebbe alcun abbonamento o spesa da sostenere, rendendo tutto ciò accessibile gratuitamente. L’obiettivo di Facebook, infatti, sarebbe quello di finanziare questi show grazie alla pubblicità, attraverso la visualizzazione di brevi spot pubblicitari tra un video e l’altro o durante la visione come già avviene su YouTube e non solo.

Fonte: Mashable

Windows 10: 300 milioni di utenti lo usano ogni giorno

Windows 10 smallQuando poco meno di due anni fa Microsoft ha lanciato sul mercato il sistema operativo Windows 10, appariva chiaro come l’obiettivo del colosso di Redmond fosse quello di cambiare per sempre la piattaforma che per anni è stata utilizzata sui PC di centinaia di milioni di persone nel mondo, offrendo finalmente l’accesso ad una piattaforma in grado di ricevere aggiornamenti costanti senza bisogno, ogni volta, di acquistare nuove versioni, ma soprattutto pensata per funzionare allo stesso modo su qualsiasi dispositivo, una necessità inevitabile in un mondo in cui il settore mobile continua a giocare un ruolo così importante attraverso smartphone e tablet.

Windows 10, almeno nella sua variante destinata a PC e tablet, è stato senza dubbio un successo come dimostra il dato confermato qualche tempo fa che vede il sistema operativo del colosso di Redmond installato su oltre 400 milioni di dispositivi nel mondo. Adesso, mentre mancano pochi giorni all’inizio dell’evento BUILD 2017, Microsoft ha deciso di condividere qualche altro dato interessante in merito alla diffusione di Windows 10, confermando che al momento sono circa 300 milioni gli utenti che usano quotidianamente il suo sistema operativo.

Windows 10 smallQuando poco meno di due anni fa Microsoft ha lanciato sul mercato il sistema operativo Windows 10, appariva chiaro come l’obiettivo del colosso di Redmond fosse quello di cambiare per sempre la piattaforma che per anni è stata utilizzata sui PC di centinaia di milioni di persone nel mondo, offrendo finalmente l’accesso ad una piattaforma in grado di ricevere aggiornamenti costanti senza bisogno, ogni volta, di acquistare nuove versioni, ma soprattutto pensata per funzionare allo stesso modo su qualsiasi dispositivo, una necessità inevitabile in un mondo in cui il settore mobile continua a giocare un ruolo così importante attraverso smartphone e tablet.

Windows 10, almeno nella sua variante destinata a PC e tablet, è stato senza dubbio un successo come dimostra il dato confermato qualche tempo fa che vede il sistema operativo del colosso di Redmond installato su oltre 400 milioni di dispositivi nel mondo. Adesso, mentre mancano pochi giorni all’inizio dell’evento BUILD 2017, Microsoft ha deciso di condividere qualche altro dato interessante in merito alla diffusione di Windows 10, confermando che al momento sono circa 300 milioni gli utenti che usano quotidianamente il suo sistema operativo.

Windows 10

Di solito, da quando Windows 10 è stato distribuito sul mercato con aggiornamento gratuito per i primi 12 mesi, Microsoft periodicamente si è limitata a diffondere il dato relativo al numero di installazioni registrate a livello globale. Dopo la conferma delle 400 milioni di installazioni, Microsoft non ha più aggiornato il dato, decidendo adesso di concentrarsi sull’uso effettivo che gli utenti fanno della piattaforma. Il Vice Presidente Corporate della divisione Windows and Devices Group di Microsoft, Yusuf Mehdi, ha confermato che oggi sono 300 milioni gli utenti che utilizzano quotidianamente Windows 10, e in media trascorrono 3.5 ore al giorno.

Il dato è importante perchè conferma la grande diffusione di Windows 10 a livello globale, e la conferma arriva a pochi giorni dalla presentazione di Windows 10 S, una nuova versione del sistema operativo pensata per l’ambiente scolastico, destinata quindi a studenti e insegnanti che hanno bisogno di una piattaforma in grado di incontrare le loro esigenze. La particolarità di Windows 10 S è che permette di utilizzare esclusivamente le applicazioni universali presenti su Windows Store, e soprattutto la possibilità di installare il sistema operativo anche su dispositivi non particolarmente performanti, una chiara strategia pensata per attirare quella base di utenti meno esigente che oggi si rivolge ai dispositivi Chromebook di Google.

In attesa di scoprire se il debutto di Windows 10 S previsto per la prossima estate contribuirà alla crescita della piattaforma di Microsoft, rimandiamo alla BUILD 2017 che si terrà a Seattle dal 10 al 12 maggio 2017, e che potrebbe portare ad ulteriori dettagli in merito alla popolarità di Windows 10 e anche sul futuro del sistema operativo, a partire dai dettagli legati all’aggiornamento Redstone 3 di cui si parla già da molto tempo.

Fonte: DigitalTrends

Samsung Galaxy Note 7R: si avvicina il debutto della versione ricondizionata del phablet sudcoreano

Samsung logoL’ultimo trimestre per Samsung Electronics si è rivelato un periodo piuttosto positivo per il colosso sudcoreano con i primi tre mesi del 2017 conclusi in maniera positiva, grazie ai Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge che avrebbero già superato le 55 milioni di unità vendute a livello globale, e un futuro altrettanto positivo grazie al recente lancio dei nuovi smartphone Galaxy S8 e Galaxy S8+ che hanno già ottenuto riscontri positivi in fase di prenotazione in diversi paesi.

Nonostante il capitolo Galaxy Note 7 sembrasse ormai completamente chiuso, in attesa che Samsung possa lanciare sul mercato il suo successore, si torna a parlare dello sfortunato phablet, e in particolare del suo ritorno sul mercato grazie a modelli ricondizionati. A quanto pare, stando alle ultime rivelazioni, il lancio di questa nuova versione del terminale sarebbe ormai sempre più vicina, tanto che il phablet avrebbe ottenuto la certificazione dalla FCC, che generalmente anticipa di poco l’effettiva commercializzazione di un dispositivo.

Samsung logoL’ultimo trimestre per Samsung Electronics si è rivelato un periodo piuttosto positivo per il colosso sudcoreano con i primi tre mesi del 2017 conclusi in maniera positiva, grazie ai Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge che avrebbero già superato le 55 milioni di unità vendute a livello globale, e un futuro altrettanto positivo grazie al recente lancio dei nuovi smartphone Galaxy S8 e Galaxy S8+ che hanno già ottenuto riscontri positivi in fase di prenotazione in diversi paesi.

Nonostante il capitolo Galaxy Note 7 sembrasse ormai completamente chiuso, in attesa che Samsung possa lanciare sul mercato il suo successore, si torna a parlare dello sfortunato phablet, e in particolare del suo ritorno sul mercato grazie a modelli ricondizionati. A quanto pare, stando alle ultime rivelazioni, il lancio di questa nuova versione del terminale sarebbe ormai sempre più vicina, tanto che il phablet avrebbe ottenuto la certificazione dalla FCC, che generalmente anticipa di poco l’effettiva commercializzazione di un dispositivo.

Samsung Galaxy Note 7 scr02

Il caso Galaxy Note 7 ha creato molti grattacapi a Samsung che sul finire del 2016 è stato costretto, subito dopo la distribuzione sul mercato, ad un primo richiamo dei modelli difettosi, seguito da un secondo e definitivo richiamo che ha decretato la fine della produzione del terminale, decisione presa da Samsung per evitare che la sicurezza dei consumatori potesse venire compromessa. Nei mesi successivi è stato confermato ufficialmente che il difetto del phablet è stato causato dalla batteria.

Se in principio la commercializzazione di modelli ricondizionati poteva essere considerata solo una ipotesi, con il passare del tempo le notizie sembrano diventare sempre più concrete aggiungendo informazioni molto interessanti.

Stando alle ultime conferme, la FCC avrebbe di recente certificato ben tre diversi modelli di Galaxy Note 7R, destinati presumibilmente ai principali tre operatori telefonici della Corea del Sud (SK Telecom, KG Corporation e LG U+). In base alle indiscrezioni trapelate fino ad oggi, il Galaxy Note 7R dovrebbe integrare  specifiche quasi del tutto identiche al modello originale, compresi 4GB di RAM e sistema operativo Android 7.0 Nougat. L’unica differenza dovrebbe essere la batteria più contenuta, da 3200mAh. Anche il prezzo dovrebbe subire una modifica al ribasso, presumibilmente fino a 250 dollari in meno rispetto alla prima commercializzazione.

Riguardo alla commercializzazione, invece, sembra che il Galaxy Note 7R verrà distribuito inizialmente in Corea del Sud, ma non è dato sapere se e quando il phablet arriverà in altri paesi.

Fonte: Android Authority

PayPal Carica: la nuova app per gestire le ricariche telefoniche di tutta la famiglia

PayPal logoTenere sempre sotto controllo i propri soldi, controllando le spese effettuate e gestendo il denaro dovunque ci si trovi è una necessità che ormai sempre più milioni di persone hanno quotidianamente a livello globale, ed è in questi casi che le applicazioni di home banking che consentono di gestire il conto corrente da mobile e i servizi di pagamento digitale vanno incontro alle esigenze dei consumatori, permettendo di gestire i propri soldi dovunque ci si trovi, per ricevere e inviare pagamenti e molto altro ancora.

In questo mercato sempre più proficuo, PayPal continua a confermarsi la piattaforma di pagamento online più popolare al mondo, utilizzata da oltre 203 milioni di persone, e proprio in questi giorni ha deciso di andare incontro alle famiglie, offrendo un nuovo strumento che renderà ancora più semplice gestire le ricariche telefoniche dell’intera famiglia direttamente da un’unica applicazione, PayPal Carica.

PayPal logoTenere sempre sotto controllo i propri soldi, controllando le spese effettuate e gestendo il denaro dovunque ci si trovi è una necessità che ormai sempre più milioni di persone hanno quotidianamente a livello globale, ed è in questi casi che le applicazioni di home banking che consentono di gestire il conto corrente da mobile e i servizi di pagamento digitale vanno incontro alle esigenze dei consumatori, permettendo di gestire i propri soldi dovunque ci si trovi, per ricevere e inviare pagamenti e molto altro ancora.

In questo mercato sempre più proficuo, PayPal continua a confermarsi la piattaforma di pagamento online più popolare al mondo, utilizzata da oltre 203 milioni di persone, e proprio in questi giorni ha deciso di andare incontro alle famiglie, offrendo un nuovo strumento che renderà ancora più semplice gestire le ricariche telefoniche dell’intera famiglia direttamente da un’unica applicazione, PayPal Carica.

FedericoZambelliHosmer

PayPal Carica nasce dalla collaborazione tra PayPal e la piattaforma ePay tenendo in considerazione la rilevazione di un dato legato al mercato italiano, nel quale circa l’80% dei clienti mobile possiedono una SIM prepagata e gli utenti appaiono molto attenti alle promozioni del momento, optando spesso per la modifica del gestore telefonico. In un contesto del genere, i genitori di famiglie in cui sono presenti adolescenti, devono ogni mese gestire molteplici ricariche telefoniche destreggiandosi tra i siti dei singoli operatori telefonici.

PayPal Carica incontro proprio le esigenze di questi utenti, permettendo di gestire tutte le ricariche telefoniche da una sola app, a prescindere dall’operatore telefonico a cui ci si affida. Il funzionamento è semplice. Basta scaricare l’app inserire e confermare i propri dati personali ed effettuare le ricariche in pochi e semplici passi. Per acquistare le ricariche telefoniche è necessario possedere un account PayPal, mentre per richiederle è sufficiente inviare la richiesta attraverso l’app. A quel punto la persona che riceverà la richiesta, potrà effettuare l’acquisto con un solo tap.

Filippa Lagerback - evento PayPal

Federico Zambelli Hosmer, General Manager Italia di PayPal, ha dichiarato:“Superfluo ribadire l’importanza del ruolo assunto oggi dagli smartphone; sono una presenza costante nella nostra vita, il vero ‘personal computer’, e un modo ormai irrinunciabile per restare sempre connessi. PayPal Carica aggiunge a questo strumento essenziale del nostro quotidiano una funzione pratica e importante per tutti gli utenti e per le famiglie italiane in particolare. Grazie a PayPal Carica diventa semplice rispondere alle richieste di ricarica dei nostri figli e restare sempre in contatto con loro, senza perdere il controllo su quanto ci costi complessivamente la telefonia per tutta la famiglia.

PayPal Carica è un’ulteriore espressione della volontà di PayPal di semplificare la gestione del denaro ed effettuare acquisti online in totale sicurezza. Il nostro obiettivo consiste nel contribuire a colmare il gap digitale che ancora distanzia l’Italia dagli altri paesi europei, in particolare nell’area dell’eCommerce, e far sì che sempre più italiani utilizzino PayPal almeno una volta al giorno. Per pagare biglietti aerei, far la spesa, acquistare prodotti e servizi in rete e, con PayPal Carica, avere uno strumento in più per ricaricare il nostro credito telefonico o quello dei nostri figli”.

Approfondimenti: PayPal

Facebook: Q1 2017 da record. Gli utenti attivi sfiorano i 2 miliardi

Facebook logoI social network in generale, e Facebook più nello specifico essendo la piattaforma social più popolare a livello globale, negli ultimi mesi è finita più volte al centro delle polemiche legate soprattutto alla questione fake news, con le accuse di chi ritiene la piattaforma tra le principali responsabili della diffusione di notizie false, e la questione legata ai contenuti inadeguati che sempre più spesso spuntano sul social, con particolare riferimento a contenuti violenti postati da determinati utenti.

Nonostante le critiche rivolte a Facebook, la società guidata da Mark Zuckerberg in qualità di amministratore delegato, continua a crescere in modo impressionante con numeri che ormai da qualche anno a questa parte crescono senza sosta. Ancora una volta quanto appena detto si è verificato anche durante il primo trimestre 2017, con dati finanziari che si sono rivelati decisamente positivi per Facebook, superando persino le aspettative degli analisti.

Facebook logoI social network in generale, e Facebook più nello specifico essendo la piattaforma social più popolare a livello globale, negli ultimi mesi è finita più volte al centro delle polemiche legate soprattutto alla questione fake news, con le accuse di chi ritiene la piattaforma tra le principali responsabili della diffusione di notizie false, e la questione legata ai contenuti inadeguati che sempre più spesso spuntano sul social, con particolare riferimento a contenuti violenti postati da determinati utenti.

Nonostante le critiche rivolte a Facebook, la società guidata da Mark Zuckerberg in qualità di amministratore delegato, continua a crescere in modo impressionante con numeri che ormai da qualche anno a questa parte crescono senza sosta. Ancora una volta quanto appena detto si è verificato anche durante il primo trimestre 2017, con dati finanziari che si sono rivelati decisamente positivi per Facebook, superando persino le aspettative degli analisti.

Facebook logo parete

Trattandosi di un periodo roseo per l’azienda era ipotizzabile che i risultati finanziari dei primi tre mesi dell’anno sarebbero stati positivi, ma in pochi si sarebbero aspettati una performance del genere che dimostra per l’ennesima volta il successo della piattaforma.

Facebook durante il primo trimestre 2017 ha registrato un fatturato complessivo di 8.03 miliardi di dollari in aumento del 49% rispetto allo stesso periodo del 2016, con 3.6 miliardi di dollari di profitti in crescita del 76% rispetto all’anno scorso. Altro dato impressionante riguarda il numero di utenti. Adesso sono 1.93 miliardi gli utenti attivi ogni mese, con 1.28 miliardi che si connette ogni giorno, e a questo punto sembra molto probabile che entro la prossima trimestrale il numero raggiungerà il traguardo dei 2 miliardi.

Le entrate pubblicitarie, come prevedibile, hanno generato la maggior parte degli introiti dell’azienda, e per l’85% le entrate pubblicitarie sono arrivate dall’advertising presente su smartphone e tablet, a dimostrazione di quanto il segmento mobile giochi un ruolo fondamentale nel futuro di Facebook.

In occasione della conferenza per i risultati finanziari, Facebook ha deciso di adottare nuovi provvedimenti in risposta alle preoccupazioni legate alla gestione dei contenuti non adeguati pubblicati sul social network. Per fare ciò, Facebook ha confermato che al team composto già da 4500 persone, assumerà altri 3000 moderatori che avranno il compito di valutare più rapidamente le segnalazioni arrivate dagli utenti per eliminare prontamente i contenuti violenti. In ogni caso, si tratta per ora solo di una soluzione temporanea, fino a quando la piattaforma non sarà riuscita a sviluppare soluzioni avanzate che sfruttino la tecnologia per rimuovere questo genere di contenuti condivisi dagli utenti.

Fonte: CNBC

Badoo: la più grande app di dating al mondo si rinnova per Android e iOS

Badoo logoIl settore delle applicazioni di dating online è popolato da molti servizi che offrono la possibilità di fare nuove amicizie o incontrare la propria metà, ma esistono quelle che potremmo definire delle certezze che non passano mai di moda, e in questa descrizione è possibile riconoscere Badoo, il celebre servizio di dating che ha fatto il suo debutto nel lontano 2006 e da allora è riuscita ad imporsi come la piattaforma di incontri più grande al mondo.

Fondata nel 2006 dall’imprenditore russo Andrey Andreev e con sede a Londra, Badoo conta oggi oltre 340 milioni di utenti in tutto il mondo, ed è in questo 2017 che l’app ufficiale disponibile per utenti Android e iOS è stata al centro di un importante aggiornamento che ha modificato l’aspetto generale dell’app, migliorando anche le funzioni e rendendo ancora più semplice, veloce e intuitivo conoscere nuove persone in base alla propria posizione geografica.

Badoo logoIl settore delle applicazioni di dating online è popolato da molti servizi che offrono la possibilità di fare nuove amicizie o incontrare la propria metà, ma esistono quelle che potremmo definire delle certezze che non passano mai di moda, e in questa descrizione è possibile riconoscere Badoo, il celebre servizio di dating che ha fatto il suo debutto nel lontano 2006 e da allora è riuscita ad imporsi come la piattaforma di incontri più grande al mondo.

Fondata nel 2006 dall’imprenditore russo Andrey Andreev e con sede a Londra, Badoo conta oggi oltre 340 milioni di utenti in tutto il mondo, ed è in questo 2017 che l’app ufficiale disponibile per utenti Android e iOS è stata al centro di un importante aggiornamento che ha modificato l’aspetto generale dell’app, migliorando anche le funzioni e rendendo ancora più semplice, veloce e intuitivo conoscere nuove persone in base alla propria posizione geografica.

Badoo nuova versione scr01

I numeri di Badoo la rendono l’app di incontri più grande al mondo, con 340 milioni di utenti nel mondo, 60 milioni attivi ogni mese che scambiano complessivamente 350 milioni di messaggi quotidianamente, e 400.000 nuove registrazioni ogni giorno. La grande diffusione di Badoo la rende la piattaforma perfetta per conoscere persone che si trovano nella medesim area geografica, a prescindere dalla città e dal paese in cui si vive.

Badoo nuova versione scr02

Con il nuovo design, l’app è suddivisa in varie sezioni. La schermata Persone nei Dintorni, ad esempio, permette di trovare istantaneamente altri utenti vicini alla propria posizione, permettendo di scegliere se approfondire la conoscenza visualizzando il profilo completo per ottenere maggiori dettagli. Tra le altre opzioni disponibili rientrano le Chat dove sono inserite le conversazioni divise per utenti, la pagina dedicata ai Like dove è possibile visualizzare gli utenti che hanno dimostrano un interesse nei nostri confronti, le sezioni dedicate a Visite e Preferiti, che rispettivamente mostrano chi ha visitato il nostro profilo e chi, invece, ci ha aggiunto alla propria lista di preferenze e le Affinità, che mostrano gli utenti che hanno ricambiato il nostro interesse.

Badoo nuova versione scr03

La nuova app Badoo offre anche la possibilità di scoprire altri utenti incrociati per caso, in base alla geolocalizzazione, di scoprire gli amici in comune e i profili più popolari, ma estende anche le funzioni di chat, permettendo adesso di scambiare anche foto, gift e sticker per ampliare le opportunità di comunicazione e rendere più divertenti le conversazioni.

Badoo nuova versione scr04

Trattandosi di un’app utilizzata da milioni di persone, non può mancare l’attenzione ad un aspetto fondamentale come la sicurezza. Badoo offre la verifica dei profili attraverso numero di telefono o social media, offre la Fotoverifica per confermare l’identità di un utente e ridurre la diffusione di profili falsi. Tra le funzioni di sicurezza, Badoo consente alle ragazze di richiedere un selfie al proprio interlocutore prima di proseguire nella conversazione e anche di ricevere messaggi solo da utenti verificati. In ogni caso un team di moderatori svolgerà un ruolo di controllo nell’identificazione e rimozione dei profili fasulli e nella risposta alle segnalazioni degli utenti.

Badoo nuova versione scr05

La nuova app Badoo è disponibile gratuitamente su dispositivi Android e iOS.

Approfondimenti: Badoo

Facebook annuncia il debutto degli Instant Games su Messenger a livello globale

Facebook Messenger logoSe solo fino a pochi anno fa il dominio della messaggistica istantanea era saldamente in mano a WhatsApp, seguito da molte altre piattaforme che pur essendo apprezzate da molte persone non raggiungevano gli stessi numeri in termini di utenti, la crescita esponenziale di Facebook Messenger ha di fatto cambiato le come, spingendo il colosso dei social network a rendere la sua app di messaggistica una vera e propria piattaforma indipendente che oltre a strumenti di comunicazione come chat, chiamate vocali e videochiamate, continua ad estendere continuamente le funzioni offerte ai suoi utenti.

Una delle novità che Messenger ha da tempo svelato al pubblico, rendendola disponibile solo in alcuni territori per testare l’interesse degli utenti, sono gli Instant Game, un progetto nato con l’intento di trasformare Messenger anche in una piattaforma di intrattenimento virtuale da cui scaricare giochi digitali. Ed è in questi giorni che Facebook ha annunciato l’estensione degli Instant Game a livello globale, per tutti gli utenti di Messenger.

Facebook Messenger logoSe solo fino a pochi anno fa il dominio della messaggistica istantanea era saldamente in mano a WhatsApp, seguito da molte altre piattaforme che pur essendo apprezzate da molte persone non raggiungevano gli stessi numeri in termini di utenti, la crescita esponenziale di Facebook Messenger ha di fatto cambiato le come, spingendo il colosso dei social network a rendere la sua app di messaggistica una vera e propria piattaforma indipendente che oltre a strumenti di comunicazione come chat, chiamate vocali e videochiamate, continua ad estendere continuamente le funzioni offerte ai suoi utenti.

Una delle novità che Messenger ha da tempo svelato al pubblico, rendendola disponibile solo in alcuni territori per testare l’interesse degli utenti, sono gli Instant Game, un progetto nato con l’intento di trasformare Messenger anche in una piattaforma di intrattenimento virtuale da cui scaricare giochi digitali. Ed è in questi giorni che Facebook ha annunciato l’estensione degli Instant Game a livello globale, per tutti gli utenti di Messenger.

Facebook Messenger Instant Games

Ad oggi sono 1.2 miliardi gli utenti che ogni mese accedono a Messenger, un numero che conferma il successo dell’app e che dimostra come gli sforzi profusi da Facebook nell’incrementare la crescita e diffusione di Messenger abbiano dati i propri frutti.

Gli Instant Game sono una raccolta di giochi nati con l’obiettivo di spingere la community dell’app a trascorrere molto più tempo nell’utilizzo del software, e dare anche rilievo agli sviluppatori che decidono di pubblicare i propri giochi sull’app di messaggistica. Facebook ha da poco annunciato il roll-out della novità a livello globale, e per l’occasione ha confermato anche l’integrazione di nuove funzioni già svelate in occasione della conferenza F8.

Nello specifico, Messenger beneficerà dei Games bots, dei bot virtuali che consentiranno agli sviluppatori dei giochi di integrare nelle proprie produzioni funzionalità aggiuntive per espandere le opportunità di competere con altri giocatori, come tornei e classifiche globali. Saranno gli sviluppatori, tuttavia, a dover integrare queste funzioni nei propri giochi, e in tal senso tra i primi titoli a beneficiare delle novità ci saranno Word With Friends di Zynga ed Everwing di Blackstorm.

Il roll out globale degli Instant Games avverrà nel giro di qualche settimana su dispositivi Android e iOS, e se inizialmente i giochi a disposizione saranno 50, ogni settimana il numero verrà incrementato con la pubblicazione di nuovi titoli.

Fonte: Facebook Newsroom

Apple: dati finanziari del Q2 2017 confermano l’importanza degli iPhone

Apple logoE’ da anni che in tanti si interrogano sull’enorme successo che gli iPhone di Apple riescono ad ottenere a livello globale, dispositivi che pur potendo contare su un’ottima qualità delle performance offerte e un’attenzione maniacale rivolta al design, rientra in una fascia di prezzo piuttosto alta ma nonostante questo ogni anno riesce ad ottenere vendite impressionanti con decine di milioni di unità piazzate trimestre dopo trimestre, contribuendo in maniera significativa al successo del colosso di Cupertino a livello globale.

Dopo le indiscrezioni riportate di recente dal Wall Street Journal, che parlavano di una liquidità di 250 miliardi di dollari presenti nelle casse della Apple, si attendeva con impazienza di conoscere i risultati finanziari registrati dalla società durante il secondo trimestre 2017. Quel momento è finalmente arrivato, e come da previsione, l’ultima trimestrale dell’azienda di Cupertino ha raggiunto risultati piuttosto positivi, confermando ancora una volta l’enorme importanza che le vendite di iPhone hanno per la crescita di Apple.

Apple logoE’ da anni che in tanti si interrogano sull’enorme successo che gli iPhone di Apple riescono ad ottenere a livello globale, dispositivi che pur potendo contare su un’ottima qualità delle performance offerte e un’attenzione maniacale rivolta al design, rientra in una fascia di prezzo piuttosto alta ma nonostante questo ogni anno riesce ad ottenere vendite impressionanti con decine di milioni di unità piazzate trimestre dopo trimestre, contribuendo in maniera significativa al successo del colosso di Cupertino a livello globale.

Dopo le indiscrezioni riportate di recente dal Wall Street Journal, che parlavano di una liquidità di 250 miliardi di dollari presenti nelle casse della Apple, si attendeva con impazienza di conoscere i risultati finanziari registrati dalla società durante il secondo trimestre 2017. Quel momento è finalmente arrivato, e come da previsione, l’ultima trimestrale dell’azienda di Cupertino ha raggiunto risultati piuttosto positivi, confermando ancora una volta l’enorme importanza che le vendite di iPhone hanno per la crescita di Apple.

Tim Cook CEO Apple

Il secondo trimestre 2017 per Apple si è confermato un periodo positivo, che ha visto l’azienda registrare un fatturato complessivo di 52.9 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 50.6 miliardi raggiunti nello stesso periodo del 2016. A trainare il fatturato registrato in questo trimestre, ancora una volta, sono le vendite di iPhone che pur registrando una leggera flessione rispetto al trimestre precedente, hanno raggiunto le 50.8 milioni di unità.

Meno positive, invece, le performance degli iPad che continuano a pagare la flessione del mercato tablet con 8.92 milioni di unità contro le 10.25 milioni di unità dello stesso periodo del 2016, mentre una crescita importante hanno registrato le vendite di Mac con 4.20 milioni di unità distribuite, rispetto alle 4.03 milioni di unità della stessa trimestrale del 2016.

Considerati gli ottimi risultati, Apple ha confermato l’aumento di 50 miliardi di dollari per il programma di restituzione del capitale agli azionisti, estendendo lo stesso di altri quattro trimestri con l’obiettivo di spendere fino a 300 miliardi di dollari entro il 2019.

Tim Cook, CEO di Apple, ha dichiarato:“Siamo orgogliosi di annunciare un forte trimestre di Marzo, con una crescita di ricavi in accelerazione rispetto al trimestre di dicembre e una domanda costante e sostenuta per iPhone 7Plus. Abbiamo visto una grande risposta da parte dei clienti per entrambi i nuovi modelli iPhone 7 (PRODUCT)RED Special Edition e siamo entusiasti del forte momento positivo del nostro business dei Servizi, con il nostro miglior fatturato per un trimestre di 13 settimane. Guardando avanti, siamo entusiasti di accogliere partecipanti che arrivano da tutto il mondo alla nostra annuale Conferenza mondiale degli sviluppatori, il mese prossimo a San Jose.”

Fonte: Apple

LG G6 Mini potrebbe arrivare presto sul mercato

LG Electronics logoE’ stato nel corso del Mobile World Congress 2017 che LG Electronics ha deciso di aprire il sipario sul nuovo smartphone top di gamma G6, dispositivo che arriva a meno di un anno dal lancio del modello precedente che a causa del suo design modulare non è riuscito ad attrarre il pubblico confermandosi a tutti gli effetti come un flop che non è riuscito a raggiungere i risultati sperati dal colosso coreano, e portando quindi l’azienda a rivedere le sue strategie con il top di gamma 2017, riuscendo ad offrire al pubblico un prodotto dalle grandi potenzialità.

LG G6 è ormai disponibile sul mercato, e l’accoglienza ricevuta dalla critica internazionale sembra far ben sperare in termini di vendite registrate a livello globale. Nonostante sia trascorso un periodo piuttosto breve dal lancio del nuovo dispositivo, sono già iniziate a trapelare le prime indiscrezioni che ipotizzano la possibilità che LG possa ampliare ulteriormente l’offerta destinata ai suoi clienti, realizzando una versione compatta del suo terminale top di gamma che potrebbe arrivare sul mercato entro i prossimi mesi.

LG Electronics logoE’ stato nel corso del Mobile World Congress 2017 che LG Electronics ha deciso di aprire il sipario sul nuovo smartphone top di gamma G6, dispositivo che arriva a meno di un anno dal lancio del modello precedente che a causa del suo design modulare non è riuscito ad attrarre il pubblico confermandosi a tutti gli effetti come un flop che non è riuscito a raggiungere i risultati sperati dal colosso coreano, e portando quindi l’azienda a rivedere le sue strategie con il top di gamma 2017, riuscendo ad offrire al pubblico un prodotto dalle grandi potenzialità.

LG G6 è ormai disponibile sul mercato, e l’accoglienza ricevuta dalla critica internazionale sembra far ben sperare in termini di vendite registrate a livello globale. Nonostante sia trascorso un periodo piuttosto breve dal lancio del nuovo dispositivo, sono già iniziate a trapelare le prime indiscrezioni che ipotizzano la possibilità che LG possa ampliare ulteriormente l’offerta destinata ai suoi clienti, realizzando una versione compatta del suo terminale top di gamma che potrebbe arrivare sul mercato entro i prossimi mesi.

LG G6 mini

Prima di entrare più nel dettaglio, è importante ricordare che a partire dal debutto di LG G4, il produttore coreano ha sempre realizzato versioni compatte dei suoi modelli di punta, e G6 potrebbe quindi non fare alcuna differenza, spingendo l’azienda a realizzare un modello dalle dimensioni ridotte per accontentare un pubblico interessato a beneficiare di ottime performance ma spendendo cifre certamente inferiori.

Ed è qui che entrano in gioco le indiscrezioni diffuse da TechnoBuffalo, che ha rivelato, grazie a fonti anonime non confermate, di essere entrata in possesso di un documento interno ad LG Electronics nel quale viene citato il presunto LG G6 mini. Questo nuovo smartphone, secondo i dettagli trapelati, dovrebbe mostrare il design già visto nel fratello maggiore, riducendo a 5.4 pollici le dimensioni del display e mantenendo un aspect ratio di 18:9. Non è chiaro se anche le specifiche tecniche resteranno le stesse oppure se verranno ridotte anche quelle per ridurre anche il prezzo di vendita.

In compenso, stando alle indiscrezioni, LG dovrebbe lanciare questo nuovo modello solo in alcuni mercati emergenti, lasciando fuori territori come gli USA.

Per saperne di più al riguardo, l’unica cosa da fare è attendere futuri aggiornamenti.

Fonte: TechnoBuffalo

Samsung Galaxy S8 e S8+ sono arrivati in Italia

Samsung logoLa sfortunata pagina vissuta con il Galaxy Note 7 da Samsung Electronics ha costretto il produttore sudcoreano a recuperare la fiducia dei clienti rimasti “scottati” dal lancio del phablet in seguito ritirato definitivamente dal mercato, un compito non semplice che ha portato però l’azienda a preparare qualcosa di decisamente interessante per questi primi mesi del 2017, con l’obiettivo di lanciare sul mercato nuovi modelli di smartphone di fascia alta che riuscissero a fare meglio dei modelli precedenti rinnovando il design e le performance offerte ai consumatori.

Raggiungere un risultato del genere appariva certamente complicato, ma Samsung sembra essere riuscita in questo, come ha dimostrato la presentazione, il 29 marzo scorso, dei nuovi modelli Galaxy S8 e Galaxy S8+, i successori degli ottimi Galaxy S7 ed S7 Edge, che a distanza di quasi un mese dalla presentazione ufficiale, approdano finalmente sul mercato italiano, dove già in fase di prenotazione i due nuovi terminali sono riusciti ad attirare l’attenzione del pubblico superando le performance già ottime registrate dai precedenti modelli.

Samsung logoLa sfortunata pagina vissuta con il Galaxy Note 7 da Samsung Electronics ha costretto il produttore sudcoreano a recuperare la fiducia dei clienti rimasti “scottati” dal lancio del phablet in seguito ritirato definitivamente dal mercato, un compito non semplice che ha portato però l’azienda a preparare qualcosa di decisamente interessante per questi primi mesi del 2017, con l’obiettivo di lanciare sul mercato nuovi modelli di smartphone di fascia alta che riuscissero a fare meglio dei modelli precedenti rinnovando il design e le performance offerte ai consumatori.

Raggiungere un risultato del genere appariva certamente complicato, ma Samsung sembra essere riuscita in questo, come ha dimostrato la presentazione, il 29 marzo scorso, dei nuovi modelli Galaxy S8 e Galaxy S8+, i successori degli ottimi Galaxy S7 ed S7 Edge, che a distanza di quasi un mese dalla presentazione ufficiale, approdano finalmente sul mercato italiano, dove già in fase di prenotazione i due nuovi terminali sono riusciti ad attirare l’attenzione del pubblico superando le performance già ottime registrate dai precedenti modelli.

Samsung Galaxy S8 ufficiale

Il primo dato positivo legato al lancio dei nuovi smartphone conferma il superamento del 60% delle prenotazioni rispetto ai modelli precedenti, e quasi la metà di questi ha scelto il modello Galaxy S8+, che offre dimensioni maggiorir rispetto al modello base. In generale, Galaxy S8 e S8+ appaiono completamente rinnovati sotto ogni aspetto, a partire dai display rispettivamente da 5.8 e 6.2 pollici senza cornici e tasti fisici che lasciano maggiore spazio allo schermo assicurando un’esperienza visiva senza precedenti. I due smartphone sono alimentati dal processore octa-core Qualcomm Snapdragon 835, fotocamera posteriore Dual Pixel da 12MP e fotocamera frontale da 8MP. I due dispositivi, inoltre, beneficiano anche della certificazione IP68 che li rende resistenti ad acqua e polvere.

Non mancano, infine, gli accessori che rendono i nuovi Galaxy S8 ancora più interessanti, dalla Samsung DeX  che trasforma i dispositivi in veri e propri computer per ambiente desktop (simile a Continuum di Windows 10) al Gear VR con controller fino alla videocamera Gear 360 che permette di creare filmati a 360 gradi con risoluzione 4K.

Samsung Galaxy S8 e Galaxy S8+ sono disponibili per l’acquisto in Italia rispettivamente al prezzo di €829 e €929.

Fonte: Samsung Italia