Il Blog Italiano di PlayStation https://blog.it.playstation.com La tua fonte ufficiale di notizie dal mondo Sony Computer Fri, 30 Sep 2016 16:14:39 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.5.2 Diventate guerrieri migliori in Warhammer e sopravvivete alla Fine dei Tempi con queste strategie per Vermintide http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/3Tani00bir8/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/diventate-guerrieri-migliori-in-warhammer-e-sopravvivete-alla-fine-dei-tempi-con-queste-strategie-per-vermintide/#respond Fri, 30 Sep 2016 16:14:39 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54857 La Fine dei Tempi è giunta! Il team ha lavorato sodo per portare il mondo fantasy di Warhammer su PS4. Sono Leo, responsabile community di Fatshark. Non nascondo che siamo veramente entusiasti di aver finalmente portato Warhammer: The End Times – Vermintide l’atteso sparatutto in prima persona, sul vostro sistema PS4. Vermintide è un titolo particolarmente impegnativo, […]

The post Diventate guerrieri migliori in Warhammer e sopravvivete alla Fine dei Tempi con queste strategie per Vermintide appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
La Fine dei Tempi è giunta! Il team ha lavorato sodo per portare il mondo fantasy di Warhammer su PS4. Sono Leo, responsabile community di Fatshark. Non nascondo che siamo veramente entusiasti di aver finalmente portato Warhammer: The End Times – Vermintide l’atteso sparatutto in prima persona, sul vostro sistema PS4.

Vermintide è un titolo particolarmente impegnativo, quindi sono qui per offrirvi qualche consiglio su come iniziare con il piede giusto la vostra missione per riportare l’ordine nelle strade della città gotica di Ubersreik e respingere l’invasione degli Skaven… o almeno provarci.

Warhammer Vermintide

Prima di tutto, prendete confidenza con le risorse a vostra disposizione

Ciascuno dei cinque eroi disponibili possiede vari tipi di arma, in grado di infliggere danni differenti ai ripugnanti uomini ratto: potrete colpire il nemico con una serie di tecniche che vanno da enormi fendenti, dotati di un ampio raggio d’azione, ad attacchi diretti contro un singolo nemico.

Per massimizzare la vostra efficienza, provate più combinazioni di equipaggiamento per gli scontri corpo a corpo e a distanza e coordinate le vostre azioni con quelle degli altri membri del gruppo.

Le parate non sono una tecnica da deboli

Ma da vincenti! State sempre attenti a ciò che vi circonda e tenetevi pronti a premere il tasto di parata.

Alcuni dei nemici più piccoli di Vermintide possono essere spinti, quindi ricordate che in caso di difficoltà potete avere un po’ di tregua dando una bella spinta agli Skaven.

Schivate, schivate, schivate.

Alcuni dei nemici più grossi non possono essere spinti e i loro colpi sono impossibili da parare completamente: saper schivare vi tornerà utile quando li avrete davanti.

Procedete in gruppo, o morirete soli

Non esagerate con le azioni eroiche, fare i lupi solitari non è la linea di condotta migliore! Restate con i vostri compagni e agite insieme. Se il gruppo si divide, le probabilità di essere travolti aumentano.

A volte basta che un solo membro del gruppo si allontani per far precipitare la situazione ed essere sopraffatti dagli Skaven. Non fate quest’errore!

Ultimo, ma non meno importante…

Attenti al fuoco amico!

Ai livelli di difficoltà più bassi non dovrebbe darvi troppi problemi, ma a quelli superiori sarà una condizione piuttosto frequente.

Secondo noi è meglio dare per scontato che il fuoco amico sia sempre attivo, nel caso entraste in una partita che lo prevede. Ricordate anche che la pratica rende perfetti (così dicono).

Grazie di aver letto i nostri consigli per Warhammer: Vermintide. Di certo il Vecchio Mondo cadrà: perché non vederlo con i vostri occhi, insieme a un gruppo di amici?

Per ulteriori informazioni su Vermintide, salvate nei preferiti e seguite i seguenti canali:

The post Diventate guerrieri migliori in Warhammer e sopravvivete alla Fine dei Tempi con queste strategie per Vermintide appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/diventate-guerrieri-migliori-in-warhammer-e-sopravvivete-alla-fine-dei-tempi-con-queste-strategie-per-vermintide/feed/ 0 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/29748652121_1e271e834e_o-704x352.jpg 0 0 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/diventate-guerrieri-migliori-in-warhammer-e-sopravvivete-alla-fine-dei-tempi-con-queste-strategie-per-vermintide/
25 curiosità su The Playroom VR (avvertenza: contiene cacca di uccello) http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/-ZezZWi2QUk/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/25-curiosit-su-the-playroom-vr-avvertenza-contiene-cacca-di-uccello/#respond Fri, 30 Sep 2016 15:11:30 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54853 Salve a tutti! Bentornati per altre informazioni su The Playroom VR, un gioco totalmente gratuito compreso nell’acquisto del PlayStation VR. Dopo aver esaminato l’aspetto multigiocatore, la creazione dei personaggi, il divertimento di immergersi nei panni di un giocatore in realtà virtuale e aver dato uno sguardo ai nostri primi esperimenti, che ne dite di parlare un po’ dei segreti […]

The post 25 curiosità su The Playroom VR (avvertenza: contiene cacca di uccello) appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
Salve a tutti! Bentornati per altre informazioni su The Playroom VR, un gioco totalmente gratuito compreso nell’acquisto del PlayStation VR.

Dopo aver esaminato l’aspetto multigiocatore, la creazione dei personaggi, il divertimento di immergersi nei panni di un giocatore in realtà virtuale e aver dato uno sguardo ai nostri primi esperimenti, che ne dite di parlare un po’ dei segreti e delle funzionalità ancora sconosciute di The Playroom VR?

  1. The Playroom VR è stato sviluppato all’interno del Japan Studio dallo stesso team che realizzò The Playroom per la PS4. Il team è composto principalmente da membri che hanno lavorato su giochi di diversi generi, come Eye Toy, Ape Escape, EyePet, Gravity Rush, The Last Guardian e WipeOut. Ma per il resto del team, The Playroom fu il primo titolo in assoluto!
  2. The Playroom VR

  3. Il nome del team che sviluppò The Playroom è Asobi! Team. “Asobi” in giapponese significa “gioco”. Il team scelse il nome per sottolineare che il cuore dei loro giochi doveva sempre essere il divertimento del “giocare”.
  4. Il robot volante di The Playroom VR ha un numero di serie stampato: A5081 che si può leggere anche come ASOBI!
  5. The Playroom VR

  6. Tutto ciò che ti occorre per giocare in multigiocatore con The Playroom VR è un visore PS VR e un controller wireless Dualshock 4 (e un amico, ovviamente).
  7. Sia Fuga dal mostro che Gatto e topo usano il microfono integrato nel visore per modificare la voce del giocatore VR. E in Mini Bot, puoi soffiare nel microfono per far decollare il piccolo elicottero verde. Chissà se mantenendolo in volo otterrai una ricompensa?
  8. La maggior parte dei giochi in The Playroom VR sono pensati per più giocatori, ma un paio di essi possono anche essere giocati da soli: Alla ricerca dei robot e Mini Bot. Il secondo è più un’esperienza rilassante che un vero gioco, e rappresenta un’introduzione perfetta alla realtà virtuale per amici e parenti
  9. Per conquistare uno dei Trofei di The Playroom VR devi osservare un uccello in volo e farti fare la cacca in testa. Dura la vita in realtà virtuale…
  10. The Playroom VR

  11. Mini Bot ha molti riferimenti alla famiglia PlayStation. Tra gli altri, troverai un cabinato da sala giochi chiamato Bot of War!
  12. The Playroom VR

  13. The Playroom VR è stato il primo gioco a mostrare una demo del PS VR che girava a 120 frame al secondo in modo nativo alla GDC 2015 di San Francisco. A quei tempi fu una discreta sorpresa!
  14. The Playroom VR

  15. Ad oggi, il miglior punteggio del team nella modalità senza fine di Ricercato! è 78 bersagli. Gento (il game designer) e Nicolas (il direttore creativo) hanno dovuto sviluppare una speciale tecnica di comunicazione per ottenere questo punteggio!
  16. Prima di concentrarsi sui sei giochi definitivi di The Playroom VR, il team ha sviluppato oltre 40 diversi prototipi. Dicono di avere abbastanza idee in magazzino per i prossimi 10 anni!
  17. Sia La casa stregata che Ricercato! comprendono quattro livelli da completare, quindi per te e i tuoi amici ci sarà un bel po’ di lavoro da fare.
  18. Al termine di ciascun minigioco potrai scattarti un foto autocelebrativa. Essa apparirà come slide show nella schermata iniziale di quel minigioco. Sorridi!
  19. Giocando ai minigiochi di The Playroom VR vincerai delle monete. Esse potranno essere usate nell’Artigliatore di Mini Bot per sbloccare oltre 60 nuovi giocattoli.
  20. Sebbene sia un party game completo, The Playroom VR “pesa” poco più di 2GB e puoi iniziare a giocarlo prima che sia completato il download.
  21. Mentre giochi a The Playroom VR non noterai quasi nessun tempo di caricamento. Questo perché i membri stessi del team sono piuttosto impazienti…
  22. Acquistando un PS VR e una PlayStation Camera avrai la possibilità di giocare anche The Playroom completo (la versione originale in realtà aumentata per la PS3). Provalo!
  23. The Playroom VR

  24. Il team ha sviluppato anche una versione 8 contro 1 di Gatto e topo in cui ciascuno dei quattro controller wireless Dualshock 4 poteva essere condiviso da due giocatori. Era molto divertente, ma il team non ha fatto in tempo a includerla nel gioco.
  25. Uno dei programmatori (Kazu) ha avuto un bambino nel corso della produzione. A lui abbiamo dedicato il gioco.
  26. I famosi Bot AR di The Playroom furono creati perché il team desiderava avere molti piccoli personaggi che ingombravano il pavimento. Scelsero dei robot poiché era il modo più semplice per creare dei personaggi simpatici (niente pelle né occhi da animare).
  27. Ci sono voluti 18 persone e 18 mesi in totale per creare The Playroom VR.
  28. The Playroom VR è un prodotto internazionale, grazie a membri del team provenienti da Regno Unito, Germania, Francia e, naturalmente, Giappone!
  29. Il team di The Playroom VR è quello che frequenta più spesso l’happy hour presso il Japan Studio. Una volta si sono incontrati tutti al bar contemporaneamente…
  30. Sia Nico che Takumi dell’Asobi! Team hanno chiesto ai loro familiari di provare il gioco durante il family day di Sony, oltre un anno prima della pubblicazione. Che privilegio!The Playroom VR
  31. L’Asobi! Team è sempre desideroso di ascoltare le idee della community per il loro prossimo gioco. Quindi, se avete idee brillanti da condividere, contattateci!

The post 25 curiosità su The Playroom VR (avvertenza: contiene cacca di uccello) appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/25-curiosit-su-the-playroom-vr-avvertenza-contiene-cacca-di-uccello/feed/ 0 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/29393255843_2fc9d22b47_o-704x352.jpg 0 0 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/25-curiosit-su-the-playroom-vr-avvertenza-contiene-cacca-di-uccello/
Driveclub VR sarà disponibile dal 13 ottobre e offrirà ai proprietari del Season Pass la possibilità di acquistare un aggiornamento http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/tgxC4Z2rb_k/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/driveclub-vr-sar-disponibile-dal-13-ottobre-e-offrir-ai-proprietari-del-season-pass-la-possibilit-acquistare-un-aggiornamento/#comments Fri, 30 Sep 2016 09:29:17 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54849 Salve a tutti! Dopo l’annuncio del mese scorso, in merito all’imminente lancio di Driveclub VR e dopo aver visto l’entusiasmo degli appassionati che hanno potuto provare il titolo durante la Gamescom, non potevamo lasciarvi senza una data di uscita per il nostro titolo. Per cui, rullo di tamburi, siamo fieri di annunciare che Driveclub VR sarà […]

The post Driveclub VR sarà disponibile dal 13 ottobre e offrirà ai proprietari del Season Pass la possibilità di acquistare un aggiornamento appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
Salve a tutti! Dopo l’annuncio del mese scorso, in merito all’imminente lancio di Driveclub VR e dopo aver visto l’entusiasmo degli appassionati che hanno potuto provare il titolo durante la Gamescom, non potevamo lasciarvi senza una data di uscita per il nostro titolo.

Driveclub VR

Per cui, rullo di tamburi, siamo fieri di annunciare che Driveclub VR sarà disponibile, in esclusiva per PlayStation VR a partire dal 13 ottobre di quest’anno. Il gioco sarà disponibile in versione Blu-Ray e come download digitale da PlayStation Store. Il download digitale da PlayStation Store avrà un Prezzo pari a €39,99 (prezzo di vendita consigliato).

Driveclub VR

Dato che Driveclub è da sempre fondato sulla propria community, abbiamo anche deciso di creare un aggiornamento digitale, riservato a tutti coloro che hanno acquistato un Season Pass di Driveclub prima dell’una di notte di giovedì 29 settembre, al prezzo di €19,99 (prezzo di vendita consigliato).

Vogliamo inoltre cogliere quest’opportunità per ringraziare tutti quanti per i loro commenti e il loro sostegno. Ci sono state comprensibilmente molte domande sullo sviluppo di Driveclub VR e, chiaramente, da parte nostra c’è sempre stato il massimo rispetto per il team di Evolution, per cui vorrei spiegare come abbiamo creato questo prodotto.

Driveclub VR

Ricreare Driveclub come titolo VR a sé stante non è stato per nulla semplice. Come sapete, Driveclub offriva moltissimi contenuti, per cui modificare il gioco per rendere il tutto visibile in 3D stereoscopico, a 60 Hz nativi, inserendo poi l’head tracking con immagini a 120 Hz, ha richiesto davvero molto tempo. Inoltre, il team ha aggiunto diverse caratteristiche pensate per la VR, per rendere il gioco spettacolare come tutti si aspettano.

Gran parte del titolo è stata sviluppata da Evolution, mentre il completamento del progetto è stato assegnato a un team dedicato, composto da veterani di Evolution Studios, diversi dei quali fanno ora parte di WWS Immersive Technology Group. Perciò mi sento di rassicurare tutti: Driveclub VR è in buone mani.

Driveclub VRDriveclub VR

Ancora una volta, desidero ringraziare tutti per la passione e il sostegno mostrati. Siamo davvero colpiti dalla dedizione che avete dimostrato per Driveclub: ve ne siamo grati.

Driveclub VR può essere prenotato su PlayStation Store. Per ulteriori informazioni su Driveclub VR, visitate la pagina ufficiale del gioco.

Driveclub VR

The post Driveclub VR sarà disponibile dal 13 ottobre e offrirà ai proprietari del Season Pass la possibilità di acquistare un aggiornamento appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/driveclub-vr-sar-disponibile-dal-13-ottobre-e-offrir-ai-proprietari-del-season-pass-la-possibilit-acquistare-un-aggiornamento/feed/ 1 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/30005141885_d2fab02499_b-704x352.jpg 0 1 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/driveclub-vr-sar-disponibile-dal-13-ottobre-e-offrir-ai-proprietari-del-season-pass-la-possibilit-acquistare-un-aggiornamento/
Paragon svela un nuovo eroe: Kwang http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/Uz3gMj-aCAc/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/paragon-svela-un-nuovo-eroe-kwang/#respond Fri, 30 Sep 2016 09:12:38 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54845 Ehilà, PlayStation Nation! Vogliamo presentarvi il nuovo eroe (del nostro MOBA Paragon). Un combattente con la spada in pugno chiamato… Kwang. Potrete giocare con Kwang a partire da martedì 4 ottobre. Qui sotto potete dare un primo sguardo a Kwang. Kwang è un combattente duro a morire che eccelle nell’iniziare lo scontro. Kwang, spadaccino provetto, […]

The post Paragon svela un nuovo eroe: Kwang appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
Ehilà, PlayStation Nation!

Vogliamo presentarvi il nuovo eroe (del nostro MOBA Paragon). Un combattente con la spada in pugno chiamato… Kwang. Potrete giocare con Kwang a partire da martedì 4 ottobre. Qui sotto potete dare un primo sguardo a Kwang.

Kwang è un combattente duro a morire che eccelle nell’iniziare lo scontro. Kwang, spadaccino provetto, può sfruttare la sua Lama Leggendaria per decidere come e dove usare le sue abilità. Queste sono le sue abilità.

  • Luce dei cieli - Raggi di luce colpiscono la spada di Kwang, infliggendo danno ad area nell’area circostante e dando a Kwang armatura fisica ed energetica.
  • Giudizio dei cieli – Kwang scaglia la sua spada verso il cielo. Quando atterra, infligge danni e stabilisce un legame con i nemici. La spada resta conficcata al suolo per sempre, oppure fino al successivo attacco base o a quando viene riattivata l’abilità.
  • Dono dei cieli – Passiva – La spada di Kwang emana luce che crea un’aura tutt’attorno, la quale conferisce rubavita a Kwang e a tutti gli alleati nelle vicinanze.
  • Furia dei cieli – Kwang fa roteare attorno a sé la sua lama, infliggendo danni e rallentando i nemici in un’area d’effetto. Se la sua spada è stata scagliata ed è ancora conficcata in qualche luogo, Kwang si teletrasporta lì prima di attaccare.

Come sempre, gli eroi di Paragon sono gratuiti; perciò, potrete scatenare la rissa con Kwang già da martedì. Se non vedete l’ora di entrare nel mondo di Paragon, cosa aspettate? Paragon è disponibile gratuitamente in open beta, potete scaricarlo e cominciare a giocare già da oggi.

TITLE

Ci vediamo sul campo di battaglia!

Buon divertimento!

Paragon Team

The post Paragon svela un nuovo eroe: Kwang appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/paragon-svela-un-nuovo-eroe-kwang/feed/ 0 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/29921833431_9da457d0cf_b-704x352.jpg 0 0 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/paragon-svela-un-nuovo-eroe-kwang/
Parliamo dei comandi insoliti e innovativi di The Playroom VR http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/Ja88kfwLZXI/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/parliamo-dei-comandi-insoliti-e-innovativi-di-the-playroom-vr/#respond Fri, 30 Sep 2016 08:22:48 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54841 Salve di nuovo. Sono Nicolas Doucet, direttore creativo e producer di The Playroom VR. Oggi vorrei parlare un po’ di come abbiamo esplorato nuovi modi per giocare in realtà virtuale. Abbiamo da subito deciso che il nostro gioco doveva essere indirizzato a un pubblico il più vasto possibile, e questo significava che doveva essere semplice e […]

The post Parliamo dei comandi insoliti e innovativi di The Playroom VR appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
Salve di nuovo. Sono Nicolas Doucet, direttore creativo e producer di The Playroom VR. Oggi vorrei parlare un po’ di come abbiamo esplorato nuovi modi per giocare in realtà virtuale.

Abbiamo da subito deciso che il nostro gioco doveva essere indirizzato a un pubblico il più vasto possibile, e questo significava che doveva essere semplice e immediato da utilizzare. La profondità e il divertimento dovevano venire dalle situazioni sorprendenti e, soprattutto, da una buona dose di humour. Quindi abbiamo iniziato a provare tantissime meccaniche di gioco che utilizzassero semplici input.

All’inizio abbiamo studiato le interazioni della testa. Abbiamo scoperto che guardare le cose in VR rappresentava una base solida per interagire. Ad esempio, per fare delle scelte, un gioco normale avrebbe usato una combinazione di levetta sinistra e tasti, ma noi abbiamo scoperto che ciò poteva essere semplificato semplicemente chiedendo al giocatore di guardare il gioco che voleva giocare.

Anche le interazioni coi personaggi potevano essere rese più semplici e reattive. In Mini Bot, il retro della stanza è pieno di Bot VR che reagiscono se li guardi.

È inoltre essenziale che questi personaggi virtuali stabiliscano un contatto visivo, seguendoti ovunque vai. Questa è una cosa peculiare della realtà virtuale, ed estremamente efficace per creare connessioni emotive.

The Playroom VR

Inoltre abbiamo provato molte nuove interazioni utilizzando il controller wireless Dualshock 4. Come il visore, anche il controller può essere tracciato dalla PlayStation Camera grazie alla barra luminosa e apparire in realtà virtuale, muovendosi esattamente come nel mondo reale.

Un semplice test che abbiamo fatto è stato sovrapporre istruzioni sul controller wireless Dualshock 4, una sorta di tutorial in VR. Ci è stato molto utile, in particolare perché i giocatori VR non possono vedere le loro mani. E siccome si tratta di The Playroom, abbiamo anche aggiunto un paio di occhi sul controller, che ti guardano e si agitano se scuoti il controller wireless Dualshock 4.

The Playroom VR

Il touch pad è una funzionalità del controller wireless Dualshock 4 che abbiamo usato molto. Una delle nostre demo più popolari permetteva al giocatore di lanciare stelle ninja dalla barra luminosa. Vederle uscire perfettamente in sincronia con il movimento del dito dava una bellissima sensazione. Inoltre creava una connessione tangibile con il mondo reale.

The Playroom VR

In Alla ricerca dei robot, il controller wireless Dualshock 4 diventa un rampino che il giocatore lancia mediante il touch pad per appendersi all’ambiente e superare i crepacci.

The Playroom VR

Alla fine del gioco, il touch pad diventa una fionda per colpire un bersaglio.

The Playroom VR

Anche collegare il controller wireless Dualshock 4 agli oggetti del gioco si è rivelata una meccanica interessante. Per esempio, in Mini Bot c’è una gru che chiamiamo Artigliatore, che viene attivata inserendo il controller all’interno di essa.

The Playroom VR

Anche il sensore di movimento è stato un ottimo punto di partenza, poiché non richiede nessuna comprensione dei tasti. Ruotando semplicemente il controller e usando un tasto, potevamo creare divertenti veicoli di ogni genere. Abbiamo realizzato sia una demo in moto che una di volo, entrambe molto divertenti ma che purtroppo si sono rivelate un po’ troppo intense come prima esperienza VR. Quindi le conserveremo per un’altra volta.

The Playroom VRThe Playroom VR

 

Abbiamo creato molti altri prototipi per arrivare al prodotto definitivo (oltre 40 in totale), ma per oggi abbiamo esaurito il tempo. Il modo migliore di scoprire come abbiamo cercato di innovare è giocare il gioco. È completamente gratis per tutti i possessori di PS VR, quindi provatelo!

E se avete idee per nuove e innovative meccaniche di gioco in VR, lasciate un commento qui sotto; li leggiamo tutti! Sayonara, amici!

The post Parliamo dei comandi insoliti e innovativi di The Playroom VR appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/parliamo-dei-comandi-insoliti-e-innovativi-di-the-playroom-vr/feed/ 0 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/29374345713_378372b267_o-704x352.jpg 0 0 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/parliamo-dei-comandi-insoliti-e-innovativi-di-the-playroom-vr/
Divertitevi con il nuovissimo ritrovo multigiocatore del venerdì sera: SportsBarVR http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/3ZlhYATCgOM/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/divertitevi-con-il-nuovissimo-ritrovo-multigiocatore-del-venerd-sera-sportsbarvr/#respond Fri, 30 Sep 2016 08:15:14 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54837 Un saluto a tutti dagli sviluppatori di SportsBarVR! Durante la creazione di SportsBarVR, quello che ci ha colpito e impressionato di più è stato scoprire quanto la realtà virtuale possa favorire la socializzazione e quanto sia fantastico unire il divertimento di stare insieme alla follia di lanciarsi bottiglie o sfasciarsi sedie l’uno contro l’altro. Siamo […]

The post Divertitevi con il nuovissimo ritrovo multigiocatore del venerdì sera: SportsBarVR appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
Un saluto a tutti dagli sviluppatori di SportsBarVR! Durante la creazione di SportsBarVR, quello che ci ha colpito e impressionato di più è stato scoprire quanto la realtà virtuale possa favorire la socializzazione e quanto sia fantastico unire il divertimento di stare insieme alla follia di lanciarsi bottiglie o sfasciarsi sedie l’uno contro l’altro.

Siamo super emozionati di annunciare il lancio di SportsBarVR, sviluppato grazie a una collaborazione tra y Cherry Pop Games e Perilous Orbit. . Quest’autunno su PlayStation VR vi offriremo un incredibile set di giochi da bar, una straordinaria simulazione del gioco del biliardo e un bar dove potrete provare un’esperienza interattiva pazza e divertentissima.

SportsBarVR

Forse conoscete già il nostro titolo precedente, Pool Nation VR: bene, noi siamo felicissimi di aver trasferito tutto ciò che era eccezionale di quel gioco in SportsBarVR, aggiungendoci una miriade di nuove funzionalità. Troverete la stessa fisica del biliardo, ma abbiamo aggiunto modalità a sei giocatori e multigiocatore in realtà virtuale e oltre sette giochi da bar, più altri che si aggiungeranno in seguito.

Abbiamo fatto delle agguerrite partite di hockey da tavolo in ufficio e io ho perso sempre, però è bello potersi rilassare e fare una bella partita di scacchi in realtà virtuale insieme a un amico in un angolino tranquillo del bar.

Una sensazione stupenda che ogni volta ci sorprende, è quella di ritrovarsi al bar virtuale per fare “cose reali”. E poiché le bibite sono gratis e il barista non si arrabbia se è costretto a raccogliere i cocci delle bottiglie, il divertimento è assicurato. Sia nella modalità giocatore singolo che in quella multigiocatore, proverete una sensazione meravigliosa nel potervi ritagliare il vostro spensierato, solido e coinvolgente spazio di realtà virtuale (anche se il pavimento è un po’ appiccicoso).

SportsBarVR

Grazie all’ampio ventaglio di giochi offerti nel bar, potrete esplorare molte delle interazioni offerte dalla realtà virtuale e dai livelli di intensità dell’azione di gioco. I giochi a turno come gli scacchi, la dama e il nostro cavallo di battaglia, il biliardo, vi permettono di sperimentare un approccio tranquillo ma comunque fisico all’esperienza di gioco con la realtà virtuale, mentre i giochi come l’Hockey da tavolo garantiscono un divertimento più attivo e dinamico.

Al momento del lancio troverete:

  • Biliardo
  • Freccette
  • Hockey da tavolo
  • Skeeball
  • Shuffleboard
  • Scacchi
  • Dama

…e molti altri arriveranno in seguito!

Nel corso dello sviluppo, è stato fantastico vedere giocatori e tester inventare nuovi giochi all’interno di SportsBarVR… da un baseball improvvisato (lanciando bottiglie con le stecche da biliardo), a gare di costruzioni di torri con libri, sedie e tessere del domino. È stato anche molto bello reagire in fretta in base ai desideri dei giocatori, e siamo davvero contenti di continuare a imparare dai nostri giocatori e a migliorare SportsBarVR anche dopo la pubblicazione, come abbiamo fatto anche nel nostro gioco precedente. Vedere sei giocatori impegnati in un’appassionante partita di freccette o tutti che si accalorano in un’accesa partita di skeeball, non fa che confermare il potere sociale della realtà virtuale e come il divertimento di un giocatore alza il livello del divertimento globale di tutti gli altri!

SportsBarVR

Siamo orgogliosi e incredibilmente emozionati di far parte della prima ondata di titoli per PS VR che usciranno il 13 ottobre e non vediamo l’ora che anche voi proviate SportsBarVR!

The post Divertitevi con il nuovissimo ritrovo multigiocatore del venerdì sera: SportsBarVR appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/divertitevi-con-il-nuovissimo-ritrovo-multigiocatore-del-venerd-sera-sportsbarvr/feed/ 0 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/29897696391_2329715ef3_o-704x352.jpg 0 0 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/30/divertitevi-con-il-nuovissimo-ritrovo-multigiocatore-del-venerd-sera-sportsbarvr/
Scopriamo il sistema di combattimento di Vampyr su PS4 http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/CzkYWYL3ono/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/29/scopriamo-il-sistema-di-combattimento-di-vampyr-su-ps4/#comments Thu, 29 Sep 2016 10:04:07 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54833 Ciao a tutti! Sono Philippe Moreau, Direttore gioco di Vampyr. Oggi vi parlerò del sistema di combattimento del nostro nuovo titolo. Per chi non lo conoscesse, Vampyr è il nostro GdR d’azione ambientato nella Londra del 1918: durante la diffusione dell’influenza spagnola, la città brulica di pericoli di ogni genere. Nel corso della sua missione, volta a […]

The post Scopriamo il sistema di combattimento di Vampyr su PS4 appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
Ciao a tutti! Sono Philippe Moreau, Direttore gioco di VampyrOggi vi parlerò del sistema di combattimento del nostro nuovo titolo.

Per chi non lo conoscesse, Vampyr è il nostro GdR d’azione ambientato nella Londra del 1918: durante la diffusione dell’influenza spagnola, la città brulica di pericoli di ogni genere. Nel corso della sua missione, volta a scoprire la causa della sua mutazione e l’origine della letale malattia, Jonathan Reid affronterà cacciatori di vampiri, abominevoli esseri mutati e tutta una serie di altri nemici… e amici.

Grazie a un arsenale di armi da corpo a corpo e a lungo raggio, potrete colpire i nemici e schivarne i colpi per riempire l’Indicatore vampirico di Jonathan e scatenare poi i suoi potentissimi attacchi da vampiro.

Impalando i nemici o prosciugandone il sangue da lontano, Jonathan riempirà il proprio Indicatore vampirico e i suoi istinti di vampiro cominceranno a prendere il sopravvento, permettendogli di scatenare magie e abilità devastanti su chi gli sbarrerà il cammino.

Vampyr

Tramite l’esperienza acquisita, nel corso del gioco sbloccherete delle abilità strutturate in maniera non lineare, ottenendo attacchi e abilità sempre più potenti. Le abilità di Jonathan possono essere equipaggiate liberamente, permettendovi di creare un personaggio adatto al vostro stile di gioco. Potrete agire in maniera aggressiva e infliggere più danni, oppure utilizzare abilità in grado di tenere a bada più efficacemente i nemici.

Le abilità possono svilupparsi in due modi differenti. Spring, che permette di raggiungere immediatamente un nemico lontano, può essere ad esempio sviluppata per infliggere danni ad area o conferire un’invincibilità temporanea. A voi la scelta!

La difficoltà del combattimento può essere alterata dalle vostre azioni in altri frangenti. Nutrirsi del sangue dei civili conferisce molta esperienza e facilita il combattimento, ma rende anche le strade più pericolose e cambia le sorti dei cittadini, solo per citare un paio di effetti collaterali.

La forza bruta non è l’unica risorsa a disposizione del Dottor Reid, che può anche braccare le sue prede o utilizzare la sua agilità di vampiro per evitare del tutto i combattimenti.

Vampyr

I giocatori dovranno scegliere chi risparmiare e chi sacrificare per aumentare la propria forza. Gli impulsi di vampiro di Jonathan saranno sempre in conflitto con il suo lato umano.

Vampyr uscirà su PS4 l’anno prossimo: preparatevi a decidere la sorte di Jonathan Reid!

The post Scopriamo il sistema di combattimento di Vampyr su PS4 appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/29/scopriamo-il-sistema-di-combattimento-di-vampyr-su-ps4/feed/ 1 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/29335392803_99877d19e3_o-704x352.jpg 0 1 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/29/scopriamo-il-sistema-di-combattimento-di-vampyr-su-ps4/
Resident Evil e Transformers: Devastation arriveranno su PS Plus il 4 ottobre http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/eCaQY3LEAtg/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/28/resident-evil-e-transformers-devastation-arriveranno-su-ps-plus-il-4-ottobre/#comments Wed, 28 Sep 2016 15:40:54 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54829 Ehi, fan di PlayStation Plus, ci auguriamo che la selezione di giochi di ottobre ti aiuti a entrare nello spirito di Halloween. Il primo titolo in arrivo è Resident Evil. Quale modo migliore per prepararsi a Halloween e al prossimo capitolo di Resident Evil VII se non rivivere il gioco originale della serie? Quest’anno, Capcom festeggia […]

The post Resident Evil e Transformers: Devastation arriveranno su PS Plus il 4 ottobre appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
Ehi, fan di PlayStation Plus, ci auguriamo che la selezione di giochi di ottobre ti aiuti a entrare nello spirito di Halloween.

Il primo titolo in arrivo è Resident Evil. Quale modo migliore per prepararsi a Halloween e al prossimo capitolo di Resident Evil VII se non rivivere il gioco originale della serie? Quest’anno, Capcom festeggia il 20° anniversario della serie e la versione rimasterizzata in HD è il modo perfetto per rivivere il titolo da cui tutto è iniziato. Che tu voglia ritrovare vecchi amici come Chris Redfield e Jill Valentine o provare la serie per la prima volta, preparati a scoprire i segreti della villa nei sobborghi di Raccoon City.

Il prossimo titolo è Transformers: Devastation. Ispirandosi ai talenti della serie TV di Transformers per la storia e le parti vocali, questo gioco risulterà piacevolmente familiare ai fan. Il leggendario sviluppatore PlatinumGames propone anche un sistema di combattimento divertente e appagante basato sull’inconfondibile azione dal ritmo frenetico che contraddistingue le creazioni dello studio. Con cinque Autobot a tua disposizione, tuffati nell’azione e affronta Decepticon e Insecticon per salvare la Terra dai piani malvagi di Megatron.

Ecco l’elenco completo dei titoli disponibili per il download dal 4 ottobre:

The post Resident Evil e Transformers: Devastation arriveranno su PS Plus il 4 ottobre appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/28/resident-evil-e-transformers-devastation-arriveranno-su-ps-plus-il-4-ottobre/feed/ 19 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg <![CDATA[PlayStation® Plus: abbonamento di 12 mesi]]> https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/29358565204_1f2c9954d0_b-704x352.jpg 0 19 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/28/resident-evil-e-transformers-devastation-arriveranno-su-ps-plus-il-4-ottobre/
Comporre per Final Fantasy XV: la storia dietro la musica http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/nk1w5hV7_hE/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/28/comporre-per-final-fantasy-xv-la-storia-dietro-la-musica/#comments Wed, 28 Sep 2016 15:18:03 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54823 Per i fan di vecchia data della serie, c’è qualcosa di speciale nel sentire per la prima volta la musica di un nuovo Final Fantasy, sia durante il gioco, sia, come è successo qualche settimana fa, in un’esecuzione dal vivo. L’orchestra filarmonica di Londra ha visitato gli iconici Abbey Road Studios di Londra per suonare […]

The post Comporre per Final Fantasy XV: la storia dietro la musica appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
Per i fan di vecchia data della serie, c’è qualcosa di speciale nel sentire per la prima volta la musica di un nuovo Final Fantasy, sia durante il gioco, sia, come è successo qualche settimana fa, in un’esecuzione dal vivo.

L’orchestra filarmonica di Londra ha visitato gli iconici Abbey Road Studios di Londra per suonare una selezione di tracce tratte da Final Fantasy XV sia per i presenti, sia per il pubblico di tutto il mondo, in streaming. L’orchestra ha regalato un’emozionante anteprima di alcune delle musiche che delizieranno le orecchie dei giocatori durante l’avventura di Noctis e dei suoi amici.

Nel pubblico c’era anche la compositrice del gioco, Yoko Shimomura. Nella serie di Final Fantasy è una nuova arrivata, ma non nel mondo dei videogiochi, dove viene celebrata per la sua lunga carriera e per le memorabili colonne sonore che ha firmato. Nell’arco di due decadi ha firmato classici come Street Fighter II e si è fatta amare dai fan per le note delle serie di Legend of Mana e Kingdom Hearts.

Poche ore prima del concerto, abbiamo avuto il piacere di scambiare due chiacchiere con Shimomura, per parlare del suo approccio alla composizione di una serie così leggendaria e dei suoi momenti preferiti del franchise.

FFXV Composer Interview

Con così tanti classici, hai un curriculum impressionante. Questo, però, è il tuo primo Final Fantasy. Che effetto ti fa entrare in un franchise così grande? Senti la pressione dell’eredità degli altri compositori di FF?

Yoko Shimomura: Con il XV è molto interessante, perché per certi versi sembra che mi abbiano chiesto di lavorare a due progetti! Ai tempi il gioco era Final Fantasy Versus XIII, e non faceva parte della serie principale. Sono stata coinvolta nel progetto dall’inizio e, visto che non si trattava di un Final Fantasy numerato, ho pensato di poterlo affrontare con un po’ più di libertà.

Se lo sviluppo fosse partito come XV, forse avrei avvertito più pressione sin dall’inizio, ma quando è avvenuto il cambiamento stavo già lavorando da tempo sul progetto, avevo composto dei brani e avevo un’idea chiara del concept e della direzione che volevo per la colonna sonora. Continuare a seguirla mi ha reso le cose più facili.

Il gioco è in sviluppo da 10 anni. Quando, in questi 10 anni, hai cominciato a scrivere musica? La musica si è evoluta, durante la creazione del gioco?

Il primo brano l’ho composto proprio all’inizio del progetto, 10 anni fa! Era la canzone Somnus, che è poi rimasta nel gioco. Credo che la direzione della musica sia stata costante sin dall’inizio del progetto. Ci sono delle musiche che abbiamo deciso di aggiungere con il passaggio al XV, quindi ci sono state delle aggiunte, ma sono state dovute più che altro all’aggiunta di contenuti al gioco. Contenuti che avevano bisogno di essere supportati da della musica.

Final Fantasy XV è stato definito più tetro e realistico dei precedenti capitoli della serie. Si affrontano i temi della fratellanza, dei legami e del realismo emotivo. Come si traduce tutto questo nella colonna sonora?

Il segreto è come esprimere il realismo con la musica. Sono cresciuta con la musica classica, quindi per me è molto immediata e reale, ma so che la prospettiva cambia di individuo in individuo, anche in base al tipo di musica a cui si è abituati. È un concetto molto difficile da definire.

Un altro fattore importante del realismo è che è un concetto astratto. Anche la musica è astratta, non è solida come altre forme d’arte. Cercare di ritrarre un concetto astratto con un mezzo astratto è una bella sfida!

Ho deciso che l’approccio migliore fosse quello di osservare il mondo di Final Fantasy XV e creare qualcosa che fosse in armonia con ogni suo aspetto individuale. È così che viene presentato il legame tra i compagni che vediamo in XV, con musiche che secondo me si adattano al tema.

Per le battaglie, ho pensato a qualcosa che si adattasse agli scontri, e poi a visioni specifiche dello scenario. Ho legato le musiche agli aspetti individuali più adatti, invece che a concetti astratti più ampi.

FFXV Composer Interview

Il gameplay di Final Fantasy XV è innovativo, per la serie. Tra le aggiunte troviamo un ciclo giorno-notte e un’enfasi sull’azione in tempo reale e sul cambio di armi durante i combattimenti. Hai tenuto presente anche quegli aspetti, durante la composizione, o hai adottato un approccio più classico?

Abbiamo legato il gameplay alla musica in vari modi e inoltre ci sono alcune condizioni che determinano dei cambi nella musica. Per esempio, con il ciclo giorno-notte abbiamo cambi musicali che tengono conto del mattino, di mezzogiorno, delle sere e delle notti.

Anche nelle battaglie ci sono dei punti specifici che attivano dei cambiamenti nella musica. Quando stai per dare il colpo di grazia a un nemico la musica si chiude nel modo giusto, finendo quando deve. Ci sono piccoli dettagli come questo, che permettono al gameplay di guidare l’evoluzione della musica.

Final Fantasy XV è un grande progetto cross-media, che ti vede comporre sia per Kingsglaive, sia per XV. Ci sono delle differenze nel tuo processo compositivo, quando lavori sul gioco o sul film?

Ho lavorato su alcuni brani per il film Kingsglaive, ma non ho creato tutta la colonna sonora. Mi hanno chiesto alcune canzoni, quindi da quel punto di vista non cambia molto rispetto al mio abituale approccio alla musica per i giochi. Se mi avessero chiesto dall’inizio di curare tutta la colonna sonora del film, avrei adottato un approccio molto diverso.

Qual è il tuo Final Fantasy preferito?

*ride* Questa è una domanda difficilissima! Credo di aver giocato di più al II e al V. Mi sono piaciuti molto per il rapporto tra il gameplay e le varie meccaniche.

E qual è la traccia di Final Fantasy che preferisci, tra quelle composte da altri artisti?

Un’altra domanda troppo difficile! Ci sono così tanti brani che amo, in Final Fantasy. Ce ne sono alcuni presenti in tutta la serie, il preludio e il tema principale. Li ho lievemente riarrangiati per il XV, ma ogni volta che li sento realizzo la loro grandezza. Mi fanno ancora venire le lacrime agli occhi.

The post Comporre per Final Fantasy XV: la storia dietro la musica appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/28/comporre-per-final-fantasy-xv-la-storia-dietro-la-musica/feed/ 1 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/29838423406_1e6861a318_b-704x352.jpg 0 1 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/28/comporre-per-final-fantasy-xv-la-storia-dietro-la-musica/
Come The Playroom VR incoraggia a fare i buffoni nella vita reale http://feedproxy.google.com/~r/SCEEBlogIT/~3/z2k2-QyqSTk/ https://blog.it.playstation.com/2016/09/28/come-the-playroom-vr-incoraggia-a-fare-i-buffoni-nella-vita-reale/#comments Wed, 28 Sep 2016 14:48:56 +0000 https://blog.it.playstation.com/?p=54819 Salve di nuovo. Sono Nicolas Doucet, direttore creativo e producer di The Playroom VR. Oggi parleremo un po’ di qualcosa che è emerso in modo inatteso mentre il nostro team sperimentava la realtà virtuale, e che è stato in qualche modo trasferito nel gioco finale: l’aspetto della recitazione. Come sapete, il PS VR non è stato […]

The post Come The Playroom VR incoraggia a fare i buffoni nella vita reale appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
Salve di nuovo. Sono Nicolas Doucet, direttore creativo e producer di The Playroom VR. Oggi parleremo un po’ di qualcosa che è emerso in modo inatteso mentre il nostro team sperimentava la realtà virtuale, e che è stato in qualche modo trasferito nel gioco finale: l’aspetto della recitazione.

Come sapete, il PS VR non è stato progettato solamente per le esperienze di gioco singolo; esistono giochi che fanno uso dello schermo TV come display secondario. Usare lo schermo TV significa che i giocatori sul televisore possono vedere il giocatore VR nel gioco da un punto di vista completamente diverso. In un post precedente, abbiamo esaminato il nostro approccio al design di questi personaggi VR in modo che avessero una certa presenza sullo schermo televisivo.

Oggi vorrei osservare più in profondità qualcosa che abbiamo notato durante il playtest. Abbiamo osservato che alcuni giocatori, quando sapevano di essere osservati sulla TV, iniziavano a comportarsi diversamente, spesso esagerando il linguaggio del corpo per far ridere gli amici.

Siccome il tracciamento del visore è molto preciso, anche il movimento della testa più impercettibile viene traslato accuratamente, e questo può creare situazioni molto divertenti. Ad esempio, in Gatto e topo, alcuni giocatori VR fingevano di essere gatti disorientati, annusando freneticamente gli oggetti nella stanza.

In Fuga dal mostro puoi dare un tocco di drammaticità avvicinandoti molto agli eroi sul televisore con uno sguardo minaccioso, o sbucare da dietro un edificio urlando “cucù” (che, detto tra parentesi, ti fa guadagnare un Trofeo). Viene immediatamente aggiunta una dimensione teatrale e divertente al movimento di questi personaggi in computer grafica. Il giocatore diventa attore, o meglio burattinaio.

The Playroom VRThe Playroom VR

 

Inoltre abbiamo notato che le persone che amano recitare in questo modo tendono anche ad emettere molti rumori! Quindi abbiamo usato il microfono integrato che si trova sotto il frontale del visore, in modo che la voce del giocatore VR venisse catturata, distorta e riprodotta sul televisore in modo buffo. Ciò aggiunge una dimensione sonora divertente al tutto. Abbiamo reso la voce più acuta in modo che suoni davvero buffa. Naturalmente abbiamo anche fatto in modo che la bocca dei nostri personaggi VR si muovesse grosso modo in sync con la voce dei giocatori, per aggiungere divertimento.

 

L’interessante conseguenza di queste scoperte è che, nonostante la realtà virtuale venga vista solitamente come un’immersione molto personale, guardare qualcuno che fa lo scemo dentro un “costume da personaggio virtuale” è anch’esso parte dell’immersione, quella in cui il giocatore VR e il suo costume VR diventano uno degli elementi di spettacolo.

The Playroom VR si può considerare un party game in realtà virtuale, nel quale la dimensione della performance non è più limitata a ciò che accade nel mondo digitale, ma anche a ciò che accade nella stanza. Un diverso modo di rompere la quarta parete nei giochi del futuro, forse?

Dunque, quando giocherete con The Playroom VR, cercate di dare il meglio di voi stessi!

Non esitate a farci conoscere le vostre idee per situazioni in realtà virtuale divertenti nei commenti qui sotto; li leggeremo e ne discuteremo con il team. Grazie per l’attenzione!

 

The post Come The Playroom VR incoraggia a fare i buffoni nella vita reale appeared first on Il Blog Italiano di PlayStation.

]]>
https://blog.it.playstation.com/2016/09/28/come-the-playroom-vr-incoraggia-a-fare-i-buffoni-nella-vita-reale/feed/ 1 https://blog.it.playstation.com/files/avatars/avatar_5020929.jpg https://blog.it.playstation.com/files/2016/09/29354775044_0842484c13_o-704x352.jpg 0 1 0 CH IT https://blog.it.playstation.com/2016/09/28/come-the-playroom-vr-incoraggia-a-fare-i-buffoni-nella-vita-reale/